PADRE MATTEO RICCI – Fondatore delle Missioni Cattoliche in Cina

Padre Matteo Ricci –  Missionario e sinologo (Macerata 1552 – Pechino 1610).

455px-Ricciportrait

Gesuita, fu inviato nelle Indie Orientali (1577) e poi in Cina (dal 1582), dove iniziò la sua opera di divulgazione della cultura occidentale e di studio della civiltà orientale. Anche grazie alla stima di cui godette presso la corte imperiale, condusse un’opera di apostolato e di evangelizzazione basata sul criterio del rispetto per i valori culturali locali e della penetrazione del cristianesimo nella classe colta. Importante documento della storia della sua missione sono i Commentari della Cina e le Lettere che costituiscono, nel loro insieme, una vera e propria monografia della Cina del secolo XVI.

Mandato a Roma, diciassettenne, per studiare legge, un triennio dopo (1571) entrava nel noviziato dei gesuiti a S. Andrea al Quirinale, e l’anno successivo al Collegio romano restandovi sino al 1577, quando partì per le Indie Orientali. Raggiunta Goa, fu ordinato sacerdote e terminò gli studi di teologia.

Quindi partì per evangelizzare la Cina; a Macao (1582) col p. M. Ruggieri iniziò lo studio del cinese, e con lui (1583) giunse a Sciaochin (la moderna Zhaoqing). Presentandosi come letterato e uomo di scienza piuttosto che in veste di sacerdote, iniziò la sua opera di divulgazione della cultura scientifica occidentale.

A Pechino giunse solo nel 1601, conquistando presto la stima dell’imperatore Wanli, e di molte personalità di corte, che gli permise una larga opera di apostolato (2000 convertiti, di cui 400 a Pechino). Fu sepolto a Pechino (è il primo straniero, non ambasciatore, sepolto in Cina).

L’opera di evangelizzazione di Ricci si basò sul criterio del massimo rispetto per i valori culturali cinesi (metodo che poi, esteso, diede vita alla controversia sui riti cinesi) e della penetrazione nella classe colta. Vastissima fu la sua produzione: scrisse opere di matematica, di astronomia, di filosofia morale e di apologetica in cinese (Dell’amicizia, 1595; il Catechismo, 1603; i Dieci paradossi, 1608); esperto cartografo, nel 1584 pubblicò il Mappamondo annotato in cinese.

Annunci

Informazioni su sentierofrancescano

Rivista scientifica su tematiche e percorsi francescani della zona Umbria-Marche, ma non solo. www.sentierofrancescano.it
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...