San Francesco a Greccio

Tre anni prima della sua morte decise di celebrare vicino al borgo di Greccio il ricordo della natività del Bambino Gesù con la maggiore solennità possibile, per rinfocolare la devozione. Ma perché ciò non venisse ascritto a desiderio di novità, chiese ed ottenne prima il permesso del sommo pontefice. Fece preparare una mangiatoia,  ci fece portare del fieno e fece condurre sul luogo un bue ed un asino. Vengono convocati i frati e accorre la popolazione, il bosco risuona di voci e quella venerabile notte diventa splendente di innumerevoli luci, solenne e sonora di laudi armoniose. L’uomo di Dio stava davanti alla mangiatoia, ricolmo di pietà, cosparso di lacrime , traboccante di gioia. il santo sacrificio viene celebrato sopra la mangiatoia e Francesco canta il santo Vangelo. Predica al popolo e parla della nascita del re povero e lo chiama per tenerezza d’amore il “bimbo di Betlem”.

Un cavaliere virtuoso e sincero, che aveva lasciato la milizia e si era legato di grande familiarità all’uomo di Dio, il signore Giovanni di Greccio, affermò di aver veduto dentro la mangiatoia un bellissimo bambino addormentato che il beato Francesco stringendolo sembrava destare dal sonno. Questa visione del devoto cavaliere è resa credibile dalla santità del testimone, ma viene comprovata anche dalla verità che essa indica e confermata dai miracoli da cui fu accompagnata.

640px-Giotto_-_Legend_of_St_Francis_-_-13-_-_Institution_of_the_Crib_at_Greccio

L’esempio di Francesco ha avuto l’effetto di ridestare la fede di Cristo nei cuori intorpiditi, il fieno della mangiatoia conservalo dalla gente aveva il potere di risanare le bestie ammalate e di scacciare varie altre malattie. Così Dio glorifica in tutto il suo servo e mostra l’efficacia della santa orazione con l’evidenza probante die miracoli. (Leggenda maggiore di San Bonaventura, FF 1186)

Annunci

Informazioni su sentierofrancescano

Rivista scientifica su tematiche e percorsi francescani della zona Umbria-Marche, ma non solo. www.sentierofrancescano.it
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...